Stampa 3D, che cos’è e come funziona.

Stampante 3D

La stampa 3D è il processo di creazione di oggetti depositando strati di materiale uno sull’altro. Esattamente il contrario alla fresatura CNC (controllo numerico computerizzato) dove i strati vengono sotratti da un pezzo grezzo di un materiale scelto per la lavorazione.

Questa tecnologia è stata inventata all’inizio degli anni ottanta ed è utilizzata ampiamente nei processi produttivi, in particolare nella fase di prototipazione e preparazione stampi.

A cosa può servire la stampa 3D?

Al contrario di come sì possa pensare, oggi, la stampa 3D è a portata di mano di tutti, certo, richiede un certo impegno, manualità e pazienza, ma non per forza dobbiamo rivolgersi agli “big” e spendere milliaia di euro per creare oggetti neccessari per la quotidianità oppure per gioco o hobby. Infatti possiamo creare decorazioni, portachiavi, oggetti per la casa o da collezione, giochi da tavolo. Se vogliamo spingersi oltre potremmo creare modelli radiocomandati di aerei, droni o macchine. Insomma non c’è limite alla fantasia e creatività.

Tecnologie di stampa 3D comuni

Esistono diversi modi e stampanti per creare oggetti in 3D, vorrei soffermarmi solo su quelli diciamo accessibili per uso meno spinto di quello industriale e principalmente sono due:

Queste tecnologie di stampa 3D hanno ciascuna i propri pro e contro, che andremmo ad analizzare nei prossimi articoli.

Registrati per non perdere gli aggiornamenti degli articoli e nostro blog!

Articoli correlati

Lascia un commento

Consenso ai cookie con Real Cookie Banner